Riscatto da un PIP per perdita del lavoro e comportamento disonesto del promotore

Domanda:

Mauro. Da tre mesi ho perso il lavoro perché la mia a azienda ha chiuso e mi ritrovo disoccupato. Avevo sottoscritto 9 anni fa’ un PIP  e il promotore mi aveva assicurato che in caso di perdita del lavoro avrei potuto tranquillamente riprendere i miei soldi. Ho fatto la richiesta ma mi è stato detto che la cosa non è possibile almeno per un anno. Cosa posso fare?

Risposta

Nulla a livello di normativa perché questa prevede infatti la possibilità di riscatto parziale della posizione maturata (50%) solo dopo 12 mesi dalla cessazione dell’attività e del restante 50% dopo altri 36 mesi a condizione, ovviamente che l’inoculazione persista. Purtroppo ci sono ancora molti intermediari disonesti che, pur di vendere a tutti i costi, non sono trasparenti e non danno tutte le informazioni come dovrebbero. Anche se può servire a poco, il mio consiglio è comunque di esporre il comportamento del promotore sia alla CONSOB che all’IVASS.