Le prestazioni

Quando si parla di pensione si fa, in genere, riferimento alla pensione di vecchiaia, prestazione che viene erogata al raggiungimento di un’età anagrafica fissata per legge e alla maturazione dell’anzianità contributiva richiesta, requisiti che si differenziano in base alla gestione previdenziale di iscrizione (INPS, Casse professionali). Tuttavia, oltre alla pensione di vecchiaia, è possibile lasciare [...]

Le pensioni hanno da sempre rappresentato uno dei punti caldi della riforma in tema di welfare. A fine 2021 terminerà la possibilità di uscita anticipata a 62 anni di età ed almeno 38 di contribuzione, la così detta Quota 100, e il governo dovrà prendere importanti decisioni per il futuro. E’ tuttavia necessaria una revisione più ampia [...]

La pandemia sta mettendo a dura prova la tenuta dei sistemi pensionistici in Europa. L’eccessivo indebitamento degli Stati fa tremare i conti degli istituti di previdenza. E chi più dell’Italia è indebitato in Europa?   Per quest’anno l’Italia raggiungerà il picco di spesa pari al 17% del Pil. Un record senza precedenti che la Ragioneria generale dello [...]

L’integrazione al trattamento minimo è stata introdotta dall’articolo 6 della Legge 638/1983 e consiste in una integrazione che può essere corrisposta al pensionato quando la pensione è di importo particolarmente basso. L’importo viene così aumentato fino a raggiungere una cifra stabilita annualmente, che per il 2020 è pari a 515,07 euro mensili per 13 mensilità. [...]

Secondo le stime ISTAT i requisiti per la pensione di vecchiaia e anticipata rimarranno invariati sino al 2022.   Si va verso la conferma dei 67 anni di età per andare in pensione di vecchiaia anche nel biennio 2021/2022, agganciando i requisiti a quelli richiesti già per il 2019 e del 2020: l’età di uscita [...]

Nuovi canali di uscita, finestre mobili, contributi utili e tutto quello che c’è da sapere sulle pensioni.   Era dai tempi della riforma Fornero che in materia di pensioni non intervenivano cambiamenti piuttosto radicali e nuove misure volte alla flessibilità. Dagli ultimi governi infatti erano uscite solo alcune nuove misure più vicine a poter essere [...]

Al 1° gennaio 2018 l’INPS ha pagato ben 758.372 pensioni – comprese quelle ex INPDAP relative ai dipendenti pubblici – liquidate da oltre 37 anni, vale a dire erogate a donne e uomini andati in pensione nel 1980, o anche prima. Nel dettaglio, si tratta di 683.392 pensioni di lavoratori dipendenti e autonomi (artigiani, commercianti e agricoli), di cui 546.726 [...]

Si, in taluni casi è possibile maturare la pensione con soli 15 anni di contribuzione!   Il decreto legislativo n. 503/1992, conosciuto meglio come riforma Amato, ha ancora validità per quanto riguarda l’anzianità contributiva minima per maturare il diritto alla pensione di vecchiaia: 15 anni anziché gli attuali 20.   Lo “sconto” contributivo è valido [...]

I pensionati di domani potranno contare su un assegno previdenziale pressoché dimezzato rispetto all’ultima busta paga: le previsioni per le pensioni dei giovani non sono affatto rosee e in pochi possono permettersi la pensione complementare.   Aspettando di conoscere quali novità saranno introdotte dal nuovo Governo con la Riforma delle Pensioni che dovrebbero essere introdotte nella prossima [...]

Quando si parla di pensione ai superstiti è necessario fare due distinzioni rispetto al soggetto che è venuto a mancare:   lavoratore ancora in attività, in questo caso la pensione ai superstiti è definita indiretta titolare di pensione, in questo caso la pensione ai superstiti è definita reversibile   Beneficiari   coniuge, anche se legalmente separato o [...]

1 2 3 4