Previdenza Obbligatoria

L’integrazione al trattamento minimo è stata introdotta dall’articolo 6 della Legge 638/1983 e consiste in una integrazione che può essere corrisposta al pensionato quando la pensione è di importo particolarmente basso. L’importo viene così aumentato fino a raggiungere una cifra stabilita annualmente, che per il 2020 è pari a 515,07 euro mensili per 13 mensilità. [...]

Come ormai noto a molti, il sistema di previdenza obbligatoria dispone il pagamento delle pensioni tramite l’INPS, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.    Come si finanzi il sistema è argomento sicuramente meno noto, ma non per questo marginale: solo capendo, infatti, le debolezze del cd. “primo pilastro“, il sistema pubblico di erogazione delle pensioni e [...]

L’uscita del Regno Unito dall’Europa rende incerto l’utilizzo dei contributi versati dopo il 31 dicembre 2020. I dettagli in un documento dell’Istituto di Previdenza.   I contributi versati nel Regno unito sino al 31 dicembre 2020 da cittadini Italiani, comunitari o appartenenti allo spazio economico europeo SEE potranno continuare ad essere utilizzati sia per il [...]

  Si parla tanto in questo periodo di emergenza sanitaria, di interventi per sostenere l’economia e le imprese ma non si sente una parola sulle conseguenze per le future pensioni.   Il sistema previdenziale obbligatorio opera su base contributiva e si fonda sul cosiddetto patto generazionale.  Dopo la riforma Fornero il regime di calcolo è [...]

Sicuramente la professione medica è la più complessa da un punto di vista pensionistico. Il medico può essere dipendente, docente universitario, libero professionista in convenzione o meno con il servizio sanitario nazionale. In funzione della tipologia di attività svolta la previdenza del medico è garantita da gestioni differenti, vediamo di fare un po’ di chiarezza. [...]

Le prestazioni di invalidità e inabilità, nelle gestioni INPS, richiedono sempre due requisiti specifici:   requisito sanitario   per l’assegno ordinario di invalidità la perdita di almeno due terzi della capacità a svolgere il proprio lavoro e per la pensione di inabilità la perdita totale a svolgere qualsiasi attività (questo è il motivo per cui [...]

  La Circolare 6/2020 dell’Inps ha incluso anche i lavoratori più anziani che si sono iscritti all’università prima del 1° gennaio 1996. A patto però di accettare un assegno interamente calcolato con il sistema contributivo.   L’apertura offerta dalla Circolare Inps 6/2020 sta aprendo nuovi scenari al riscatto agevolato della laurea estendendo la possibilità del [...]

Non solo Unione Europea…… l’Italia ha stipulato accordi in materia di sicurezza sociale anche con molti altri Stati che hanno visto un sensibile flusso migratorio dei nostri connazionali: ecco cosa bisogna sapere sul lavoro all’estero.   Per quanti hanno lavorato all’estero possono sorgere domande in merito al raggiungimento della pensione: i contributi versati all’estero valgono [...]

La totalizzazione è un istituto, alternativo alla ricongiunzione e al cumulo, che permette a tutti i lavoratori che hanno versato contributi previdenziali in due o più casse, gestioni o fondi di riunirli in per ottenere un’unica pensione finale di vecchiaia, anticipata, inabilità e ai superstiti ad esclusione della pensione di invalidità, senza alcun onere a carico [...]

Ora è ufficiale, è stato pubblicato sulla Gazzetta il decreto ministeriale che fissa i nuovi requisiti anagrafici per la pensione di vecchiaia nel biennio 2021-2022. La frenata dell’allungamento della vita media comporta, novità assoluta, il congelamento dell’adeguamento dell’età pensionabile che sarebbe scattato dal 2021.   Sino al 31 dicembre 2022 l’età pensionabile richiesta per la [...]

1 2 3 12 13