Polizza vita o PIP?

Domanda:

Grazia. Ho 39 anni e da 10 sono dipendente di un’azienda privata. Visti i chiari di luna sarei intenzionata ad aderire ad una forma di previdenza integrativa. Il mio agente di assicurazioni mi ha proposto un PIP dicendomi che è la soluzione migliore anche perché posso usufruire del vantaggio fiscale. Un mio amico mi ha detto che lui ha sottoscritto una polizza vita per integrare la sua pensione perché così avrà una prestazione più elevata. E’ vero? Cos’è meglio?. Un grazie per la risposta che credo possa interessare tante altre persone.

Risposta

La soluzione migliore per integrare la pensione non esiste. Ci sono diverse alternative, tra cui sicuramente anche  il PIP e la polizza vita, ma ogni strada ha caratteristiche diverse e prima di scegliere quale percorrere sarebbe bene capire quali sono le aspettative/necessità di ciascuno, per questo è sicuramente consigliabile affidarsi a un professionista serio. Per restare alle sue domande: è vero, la polizza vita offre la possibilità di avere (a parità di condizioni) una rendita maggiore in quanto esente da tassazione, per contro non beneficia della deduzione in fase di accumulo, come invece il PIP. Alla sua seconda domanda crediamo di aver risposto sopra.