La pensione in Svizzera

In Svizzera esistono due sistema pensionistici obbligatori, a cui si aggiunge la possibilità di versare dei contributi volontari che si possono dedurre dall’imponibile in conti vincolati fino all’età del pensionamento. Questo sistema è chiamato dei “tre pilastri”.

 

Assicurazione di base AVS, il “primo pilastro”

 

L’assicurazione di base, detta Assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS), è gestita dallo Stato ed è finanziata con il sistema a ripartizione (cioè i contributi di chi lavora finanziano le rendite dei pensionati), e dovrebbe garantire a tutti il minimo esistenziale.

Si ha diritto a una rendita se sono stati versati contributi, che vengono prelevati dal salario, per almeno un anno. L’età ordinaria di pensionamento è di 65 anni per gli uomini e di 64 anni per le donne. L’ammontare della rendita dipende dagli anni contributivi, dal reddito da cui sono stati dedotti i contributi, e da eventuali accrediti per compiti educativi e assistenziali, variando così da un minimo mensile di Fr. 1175.- a un massimo di Fr. 2350.-, a cui si aggiunge eventualmente la rendita per i figli se al momento del pensionamento hanno meno di 25 anni e sono ancora in formazione. Normalmente gli anni contributivi sono 44. Ogni anno mancante comporta la riduzione della rendita di 1/44.

È possibile anticipare di 1 o 2 anni la riscossione della rendita AVS. Il prelievo anticipato comporta una riduzione del 6,8% (per 1 anno) o del 13,6% (per 2 anni) della rendita per tutta la durata del pensionamento. È possibile anche rinviare da 1 a 5 anni la riscossione della rendita AVS. In questo caso alla rendita sarà aggiunto un supplemento, determinato in base alla durata del differimento, per l’intera durata del pensionamento.

Il rimborso dei premi pagati è previsto solo per chi si stabilisce in paesi con in quali non è stata sottoscritta una convenzione di sicurezza sociale. Con i paesi dell’Unione europea, e quindi anche con l’Italia, esistono degli accordi che prevedono il versamento della rendita.

Chi ha lavorato in Svizzera per almeno 12 mesi riceverà quindi una rendita svizzera commisurata agli anni contributivi. Non è previsto il versamento di una indennità unica. Per rendite modeste si può chiedere il versamento di una somma annuale invece che mensile.

Chi ha lavorato in Svizzera, come frontaliero o residente poi rientrato in Italia, avrà quindi diritto a una pensione svizzera, commisurata agli anni contributivi in questo paese. Gli anni lavorati in Svizzera verranno considerati anche per maturare il diritto alla pensione italiana: chi ha lavorato nei due paesi riceverà quindi due pensioni, ognuna commisurata agli anni contributivi in ciascun paese. La richiesta per la pensione svizzera andrà inoltrata attraverso l’INPS.

 

Cassa pensione, detta anche “secondo pilastro”

 

Questa seconda pensione è pure finanziata dai premi pagati dal salariato e dal datore di lavoro, ma i premi versati vanno a formare il capitale pensionistico: più si versa, maggiore sarà la pensione. Sommata a quella di base, la rendita di questa pensione dovrebbe garantire al pensionato un reddito pari a circa il 60% dell’ultimo salario.

Tutti i salariati soggetti all’AVS che conseguono un reddito annuo di almeno 21’150 franchi (stato: 2017) sono tenuti ad assicurarsi presso un Istituto di previdenza. Il premio viene versato per metà dal salariato sotto forma di una deduzione dal salario, e per metà dal datore di lavoro. I premi e il rendimento del capitale accumulato vengono versati su di un conto amministrato dalla Cassa pensione. Ogni anno si riceve un estratto conto con indicato a quanto ammonta il capitale risparmiato. Quando si cambia datore di lavoro, il capitale passa all’istituto di previdenza del nuovo datore di lavoro. In caso di rientro in patria prima del pensionamento, il capitale rimane presso l’Istituto di previdenza, o, a richiesta dell’assicurato, può venir versato su di un conto libero passaggio presso una banca o una assicurazione, dove rimane bloccato fino al momento del pensionamento. 

A certe condizioni, se si cessa di essere dipendenti, è possibile farsi liquidare il capitale prima del pensionamento. Bisogna però dimostrare di non essere più assoggettati all’obbligo di assicurazioni sociali.  Molti fondi di previdenza prevedono anche la possibilità di finanziare, con il capitale accumulato, l’acquisto di una casa.

Al momento del pensionamento si può scegliere se farsi versare una rendita o se farsi liquidare il capitale.

 

 

 

 

 

 

 

 

  • pino Mag 23, 2019, 11:22 am

    Salve ho 58 anni ed ho lavorato in Svizzera per circa due anni, vorrei sapere quale importo di rendita avro’ diritto al raggiungimento dei 65 anni?
    In attesa di una Vs.gentile rispost, porgo cordiali saluti.
    Pino

    • Giuseppe Guttadauro Mag 25, 2019, 1:31 pm

      In Svizzera il sistema pensionistico è esclusivamente contributivo e l’età pensionabile per gli uomini 65 anni.
      Approssimativamente l’mporto pensionistico maturato, per ogni anno lavorato, se un lavoratore guadagna circa, CHF 5000 al mese, accantona per ogni anno lavorato, CHF 50 al mese di pensione, se guadagna CHF 4000 mensili, CHF 40 di pensione per ogni anno lavorato ecc..

      • Giorgio Gen 19, 2020, 9:51 am

        Buongiorno. Io ho lavorato in Svizzera con contratto stagionale cioè di 9 mesi annui, per 6 anni dal 1997(compreso) al 2002(compreso) con un netto in busta paga di circa 3600 franchi. Il prossimo anno avrò 63 anni e vorrei anticipare la pensione per motivi di salute. Riuscite a farmi un calcolo approssimativo di quanto mi daranno di pensione.?? Mille grazie e saluti cordiali

        • Giuseppe Guttadauro Apr 18, 2020, 5:30 pm

          In Svizzera la pensione matura a 65 anni di età, è possibile anticipare di 2 anni il pensionamento con una riduzione del 6,8% dell’importo. Per determinare l’importo bisogna fare la media delle retribuzioni mensili e su questa applicare una percentuale. Ad esempio con una media di 4.000 franchi l’importo della pensione sarà di 4,00 franchi mensili per ciascun anno lavorato

  • pino Mag 23, 2019, 11:26 am

    Salve,ho 58 anni e ho lavorato in Svizzera per due anni.Quale sarà l’importo della rendita al raggiungimento dei 65 anni?
    In attesa porgo distinti saluti.
    Pino

  • giuseppe petrucci Gen 9, 2020, 3:09 pm

    Ho 65 anni ho fatto richiesta della pensione svizzera all’inps da circa 6 mesi ma non ho ricevuto nessuna notizia in merito ho lavorato circa 2 anni in zurigo ed ho avuto da parte dell’avs l’estratto conto dal 1978 all’80 con i seguenti redditi:
    3235 – 2900 -6300 – 432
    Quale sarà la rendita mensile ? Posso chiedere la liquidazione totale della somma oppure il pagamento ogni 6 mesi?
    in attesa porgo distinti saluti
    Giuseppe

    • Giuseppe Guttadauro Apr 18, 2020, 5:34 pm

      Per determinare l’importo della pensione svizzera è necessario calcolare la media delle retribuzioni e su questa applicare una percentuale. Per esempio con una media di 4.000 franchi la pensione mensile sarà pari a 40,00 franchi per ciascun anno lavorato; con una media di 3.000 franchi di 30,00 franchi mensili e così via

  • ISADORA aramini Gen 13, 2020, 3:27 pm

    Ho fatto due anni di scuola di parrucchiera a Zurigo ma ho perso le carte da 1972 al 1974 vorrei sapere come richiedere i contributi grazie

    • Giuseppe Guttadauro Apr 18, 2020, 5:33 pm

      Per questa problematica le consigliamo di consultare un Patronato, magari svizzero che segue le pratiche degli italiani, se vuole può provare a scrivere a bellinzonaupss@gmail.com

  • Maria pia Gen 24, 2020, 6:35 pm

    Salve percepisco la pensione dalla svizzera in euro già al netto delle tasse italiane avendo lavorato come frontaliera . Ora mi devo trasferire in spagna e non so se cambierà qualcosa per la tassazione. Grazie

  • Alessandra Conti Feb 13, 2020, 1:51 pm

    Salve, lavoro in Svizzera da circa 20 anni,come frontaliera e ho 51 anni.. Vorrei rientrare definitivamente in Italia e vorrei sapere quando e come prenderei al pensionamento, tenuto conto che ricevo 5000 chf lordi al mese. Grazie

  • tonino Feb 25, 2020, 8:08 am

    Sono un pensionato della Svizzera adesso vivo in Italia ma vorrei rientrare in Svizzera cosa devo fare . Ho vissuto in Svizzera pe 44 anni .Mia figlia e cittadina Svizzera come i miei 2 nipoti. attendo vostra risposta , Grazie

  • Giovanni Caracuta Mar 5, 2020, 6:50 pm

    Ho lavorato 3 anni in svizzera… quanto mi aspetta di pensione mensile… ho 67 anni…

    • Giuseppe Guttadauro Apr 18, 2020, 5:25 pm

      In Svizzere la pensione AVS matura con almeno un anno di contribuzione e a 65 anni di età. L’importo è determinato in base alla media delle retribuzioni mensili; ad esempio con una media mensile di 4.000 franchi spetta una pensione di 40,00 franchi mensili per ciascun anno lavorato, con una media di 5.000 franchi un importo mensile di 50,00 franchi e così via.

  • Noviello Donato Apr 10, 2020, 6:14 pm

    Buongiorno ho lavorato in Svizzera dal 1982 al 1997 come Faccio sapere

    intensità mensile netta .
    Quando tempo prima devo fare domanda .
    Essendo residente in Italia la dovrò fare tramite Ims
    La pensione va erogata anni 65??
    E possibile richiedere i contributi in Italia
    Sommando con quelli italiani.
    Grazie
    Noviello Donato

    • Giuseppe Guttadauro Apr 18, 2020, 5:23 pm

      In Svizzera la pensione AVS è determinata in puro regime di calcolo contributivo. Basta un anno di contribuzione per maturare il diritto, l’importo è basato sui redditi medi mensili percepite, ad esempio con un reddito medio mensile di 5.000 franchi spetta una pensione mensile di 50,00 franchi per ogni anno lavorato, con 4.000 una pensione di 40,00 franchi mensile per ciascun anno e così via.

  • martino Apr 18, 2020, 7:38 am

    ad agosto compio 65 anni ed o lavorato in svizzera 16 mesi cosa mi spetta di pensione e come fare per richiederla. grazie disti saluti

  • Lina Apr 20, 2020, 1:30 pm

    Buongiorno sono una frontaliera , ho lavorato x 14 anni in Svizzera e circa 10 in Italia come verra’ calcolata la mia rendita pensionistica ?
    E inoltre verranno calcolati in base all’ultimo salario lordo?
    Grazie

    • Giuseppe Guttadauro Apr 20, 2020, 4:19 pm

      Lei potrà ottenere un’unica pensione calcolata in regime di totalizzazione internazionale, ogni Paese calcolerà l’importo sulla base delle proprie regole interne. Per il periodo italiano dipende dagli anni di contribuzione maturati al 31/12/1995, mentre per la Svizzera l’importo è determinato in base alla media mensile delle retribuzioni percepite.

  • antonello Apr 25, 2020, 9:26 pm

    salve, volevo sapere avendo solo nove mesi di contribuzione svizzera e essendo residente in italia e godendo di pensione italiana da due anni, avendo compiuto 65 anni potrei chiedere alla svizzera per il tramite dell’ inps un ricalcolo della stessa con l’ integrazione dei mesi versati in svizzera?

    • Giuseppe Guttadauro Mag 6, 2020, 12:22 pm

      Anche solo 9 mesi fanno maturare una pensione svizzera, la richiesta deve essere fatta comunque all’autorità svizzera.

Lascia un commento