Invalidità civile e assegno ordinario di invalidità

Che differenza c’è tra l’assegno di invalidità civile e l’assegno di invalidità ordinaria? I requisiti per maturare queste due prestazioni sono gli stessi? E l’importo? In questo articolo analizziamo le caratteristiche di queste due prestazioni.

 

Partiamo dal presupposto che entrambe danno diritto a una prestazione economica. Quello che chiaramente cambia sono i requisiti che danno diritto ad una o all’altra. 

 

L’invalidità civile

 

Si tratta di una prestazione assistenziale, erogata al di là della presenza di contribuzione e totalmente a carico dello Stato.

I requisiti richiesti sono principalmente tre:

  1. il primo è anagrafico, l’età, deve essere compresa fra i 18 anni e 65.
  2. il secondo requisito è economico, bisogna avere un reddito personale non superiore a circa € 4.800 annui
  3. il terzo requisito è fisico sanitario, avere cioè un riconoscimento di invalidità compreso tra il 74% il 99%.

L‘importo mensile è pari a circa 283,00 euro erogati per 13 mensilità.

 

 

l’assegno di invalidità

 

 

E’ una prestazione previdenziale che matura con due requisiti contestuali:

 

  1. un requisito sanitario, la perdita di almeno due terzi (invalidità pari o superiore al 66,66%)
  2. un requisito contributivo, almeno 5 anni di anzianità contributiva di cui 3 nel quinquennio precedente la domanda

L’importo è determinato in base al regime di calcolo adottato: misto o contributivo puro.

 

 

 

Lascia un commento