Le gestioni cui sono iscritti i lavoratori assicurati INPS

Numerosi sono stati gli interventi di armonizzazione del nostro sistema previdenziale, nonostante questo ancora oggi non è sempre semplice capire a quale fondo/gestione sia iscritto un lavoratore assicurato presso l’INPS.

In questo articolo cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

 

L’assicurazione generale obbligatoria (AGO) per i lavoratori dipendenti

 

L’AGO prevede molteplici forme di tutela sociale attraverso le assicurazioni sociali per la vecchiaia, invalidità e superstiti dei lavoratori dipendenti e, con forme diverse altre tutele sociali a favore dei lavoratori autonomi (commercianti, artigiani, coltivatori diretti).

La tute IVS si applica anche ai lavoratori subordinati del settore pubblico, attraverso una speciale gestione che fa capo all’INPS (ex INPDAP).

 

I regimi speciali

 

Oltre all’AGO ci sono delle gestioni pensionistiche speciali che svolgono una funzione integrativa o sostitutiva della prima:

 

  • fondi speciali integrativi, in aggiunta all’iscrizione al FPLD alcuni lavoratori si devono iscrivere presso tali fondi speciali
  • fondi speciali sostitutivi, è ammessa l’iscrizione presso tali fondi per i lavoratori cui non sussiste l’obbligo d’iscrizione presso il FPLD

 

Fondi speciali integrativi

 

  • fondo esattoriali, presso cui sono iscritti i lavoratori dipendenti delle aziende esattoriali e delle ricevitorie delle imposte dirette
  • ex fondo per i lavoratori delle aziende private del gas, soppresso dall’1/12/2015
  • ex Cassa di previdenza marinara, soppressa dall’1/9/1984
  • gestione speciale dei minatori

 

Fondi sostitutivi

 

  • fondo servizi pubblici di trasporto, soppresso dall’1/1/1996, gli iscritti sono passati all’AGO
  • fondo telefonici, soppresso dall’1/1/2000, gli iscritti sono passati all’AGO
  • fondo elettrici, soppresso dall’1/1/2000, gli iscritti sono passati all’AGO
  • fondo volo
  • fondo imposte di consumo
  • fondo ferrovie dello Stato, soppresso nel 2000, gli iscritti sono passati a un apposito fondo dell’INPS
  • fondo dei lavoratori dello spettacolo (ex ENPALS), passato all’INPS dal 1° gennaio 2012
  • fondo di previdenza per i dirigenti di aziende industriali, passato all’INPS dal 1° gennaio 2013
  • fondo per i giornalisti professionisti, gestito dall’INPGI

 

La gestione separata INPS

 

Istituita dalla legge n. 335/1995 con lo scopo di garantire una tutela previdenziale a categorie di lavoratori sino ad allora escluse, questo è avvenuto sostanzialmente in tre modi:

 

  • con l’istituzione di nuove forme di previdenza obbligatoria (Dlgs n. 103/1996)
  • aggregando alcune categorie di professionisti privi di Cassa previdenziale a Casse già esistenti
  • con l’iscrizione alla Gestione separata di:

    tutte quelle categorie residuali di liberi professionisti per i quali non è prevista una specifica Cassa di previdenza;

    forme di collaborazione coordinata e continuativa;

    venditori a domicilio;

    spedizionieri doganali non dipendenti;

    assegni di ricerca;

    beneficiari di borse di studio per la frequenza di dottorati per la ricerca; amministratori locali;

    lavoratori autonomi occasionali;

    associati in partecipazione;

    medici con contratto di formazione specialistica.

 

Lascia un commento