Le prestazioni

Dal 1° gennaio 2011, l’articolo n. 18 della legge 111/2011, prevede che la percentuale della pensione spettante al coniuge superstite (60%) di un lavoratore iscritto nell’ambito del regime dell’AGO e delle forme esclusive o sostitutive nonché della Gestione Separata INPS subisca una riduzione in misura pari al 10% in ragione di ogni anno di matrimonio [...]

Tra le tante incongruenze e discriminazioni del nostro sistema previdenziale analizziamo in questo articolo la posizione di una lavoratrice che abbia una contribuzione mista: parte nell’AGO (Assicurazione Generale Obbligatoria dei lavoratori dipendenti e autonomi) e parte nella Gestione Separata e che intenda esercitare l’opzione donna.Riassumiamo prima, brevemente, di cosa si tratta. L’opzione donna è stata [...]

Lo svolgimento di un’attività lavorativa può comportare delle riduzioni sull’assegno della pensione ai superstiti. Al coniuge spetta un importo pari al 60% della pensione maturata al momento del decesso dal lavoratore defunto. Tuttavia, in presenza di redditi superiori a tre volte il trattamento minimo INPS in vigore la quota si riduce di una percentuale tanto [...]

Di cosa si tratta La pensione d’inabilità è una prestazione, erogata su domanda, che viene riconosciuta al lavoratore che abbia perso in maniera assoluta e permanente la capacità di svolgere qualsiasi attività lavorativa. L’inabilità identifica uno stato d’invalidità al 100% in cui il soggetto non è in grado svolgere alcuna attività lavorativa, nemmeno a carattere [...]

L’integrazione al trattamento minimo di pensione è stato introdotto dall’art. 6 della legge n. 638/1983 che tutela i pensionati il cui assegno pensionistico non sia sufficiente a garantire una vita dignitosa. Si tratta di un’integrazione che lo Stato corrisponde quando la pensione sia al di sotto di un certo importo considerato “minimo vitale”. In tal [...]

 Sono fondi pensionistici che sostituiscono o integrano l’assicurazione generale obbligatoria (AGO) dell’INPS. Com’è noto il nostro ordinamento previdenziale prevede che tutti i lavoratori dipendenti – sia privati che pubblici – e tutti gli autonomi siano iscritti per legge a un ente di previdenza obbligatorio. Gli enti a cui un lavoratore può essere iscritto sono:AGO – [...]

La legge sul welfare n. 247/2007, in vigore dal 1° gennaio 2008, rende più interessante il riscatto della laurea ai fini della pensione. Le principali novità vengono riassunte nel seguente schema:L’onere da sostenere è determinato dall‘aliquota obbligatoria dei lavoratori dipendenti (33%) da applicare al “minimale di reddito per i commercianti” (per il 2015 pari a [...]

Si tende, in generale, a pensare che la pensione dei militari sia “agevolata” rispetto ad altre categorie di lavoratori. In effetti il decreto legislativo n. 165/1997 riconosce una serie di agevolazioni che si estendono anche alla modalità di calcolo della pensione. Ma si tratta di benefici che risalgono al passato e che sono stati ridimensionato [...]

In caso di morte di un lavoratore, non ancora titolare di pensione, viene riconosciuta la pensione superstiti indiretta ai beneficiari se la persona deceduta era in possesso dei requisiti contributivi:almeno 15 anni versati in tutta la vita lavorativa;oppurealmeno 5 anni di cui 3 nel quinquennio precedente la data della morte.Qualora non sussistano i requisiti contributivi, [...]

La riforma del 2011 ha confermato la disciplina dei requisiti anagrafici agli incrementi della speranza di vita per il diritto alla pensione di vecchiaia introdotti dalla legge n. 122/2010.Il D.M. del 6 dicembre 2011 ha fissato l’incremento di 3 mesi dei requisiti a partire dal 1° gennaio 2013. Gli adeguamenti successivi saranno nel 2016 e [...]

1 2 3 4