Approfondimenti

Può succedere, e accadrà sempre più spesso, che un lavoratore abbia maturato nel corso della vita lavorativa posizioni contributive presso gestioni pensionistiche diverse. In tal caso, oltre alla possibilità di ricorrere alla ricongiunzione, alla totalizzazione e al cumulo gratuito, ai lavoratori dipendenti del settore privato cui sia stata già liquidata una pensione principale viene concessa [...]

Anche per i Giornalisti  è arrivata una riforma sulle pensioni. Stante l’approvazione del Ministero dell’Economia e del Lavoro la riforma di modifica al Regolamento INPGI sarà operativa a partire dal 1° gennaio 2017. Ma quali sono le principali novità introdotte? Tra le principali ricordiamo: il passaggio pro – rata al sistema di calcolo contributivo per tutti [...]

La prestazione liquidata da una polizza vita dopo la morte dell’assicurato deve essere valutata caso per caso per stabilire l’esenzione dall’imposta sostitutiva. La regola sulla carta è semplice: i capitali erogati a copertura del rischio demografico sono esenti, quelli relativi ai rendimenti di natura finanziaria sono invece soggetti all’imposta. A livello pratico verificare la quota [...]

L’ENPAM è stato il primo ente previdenziale privatizzato ad ottenere la “certificazione ministeriale” del rispetto delle prescrizioni introdotte a carico delle Casse professionali dal D.L. n. 201/2011. La nuova previdenza per medici e odontoiatri è entrata in vigore il 1° gennaio 2013.I criteri seguiti sono stati:il rispetto del principio del pro rata, dettato dall’articolo 3.12 [...]

Dal 1° gennaio 2016 sono in vigore i nuovi coefficienti di trasformazione per calcolare le pensioni con il sistema contributivo, introdotto dalla riforma Dini del 1995.I coefficienti di trasformazione consentono di determinare l’importo del trattamento pensionistico tenendo conto dell’aspettativa di vita del soggetto al momento del pensionamento.L’importo della pensione annua si ottiene applicando al montante [...]

Non è prevista l’integrazione al minimo della pensione qualora la prestazione fosse determinata interamente con il sistema contributivo. In altre parole, sui trattamenti pensionistici liquidati esclusivamente con il sistema contributivo non spetta l’integrazione al trattamento minimo (art. 1, comma 16 legge n. 335/1995)“alle pensioni liquidate esclusivamente con il sistema contributivo non si applicano le disposizioni [...]

La scelta di aderire a una forma di previdenza complementare in forma collettiva piuttosto che individuale ha impatti differenti sia per l’aderente che per il datore di lavoro. LAVORATOREIniziamo con l’approfondire le differenze tra l’adesione ad un fondo negoziale (chiuso) piuttosto che aperto o PIP. FinanziamentoPossono essere tre le fonti di cui può usufruire un lavoratore dipendente per [...]

Sotto la spinta di una crescente domanda di servizi da parte dei lavoratori e alla luce delle significative agevolazioni fiscali riconosciute dalla normativa vigente, un numero crescente di imprese sta arricchendo il sistema di welfare aziendale a disposizione dei propri dipendenti, affiancando agli strumenti retributivi di tipo monetario (salario e retribuzione variabile) strumenti non monetari [...]

I contributi figurativi sono quelli che vengono riconosciuti, senza alcun onere finanziario a carico del lavoratore, esclusivamente per particolari momenti della carriera lavorativa:periodi durante i quali il dipendente licenziato ha diritto a percepire l’indennità di disoccupazione, (Naspi). L’indennità è pagata per un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione degli ultimi 4 [...]

Di cosa si trattaLa Gestione Separata Inps è stata istituita con  la Legge n. 335/95 (articolo 2, comma 26) che ha radicalmente riformato il sistema pensionistico nel nostro Paese, meglio nota anche come “riforma Dini“. L’obiettivo di questa riforma è stato principalmente quello di assicurare una tutela previdenziale anche a tutte quelle categorie di lavoratori, [...]

1 2 3 4 12 13