Mutui e finanziamenti: regolamento ISVAP 35 e contratti assicurativi

ivassIn data 26 maggio 2010, l’ISVAP (oggi IVASS) ha emanato un regolamento (n. 35, sulla “Disciplina degli obblighi di informazione e della pubblicità dei prodotti assicurativi”) per rafforzare la trasparenza dei contratti assicurativi e la protezione degli assicurati. Il regolamento introduce importanti novità a vantaggio del consumatore, in modo particolare per i contratti legati a mutui, finanziamenti e prestiti personali. Per tali contratti si è intervenuti per:

  • risolvere il conflitto d’interessi dei soggetti, come le banche e gli altri intermediari finanziari, che, per proteggere il credito erogato agiscono nella veste di beneficiari delle garanzie e nel contempo assumono il ruolo di intermediari arrivando a percepire rilevanti provvigioni, in media pari al 50% ma in qualche caso anche superiori all’80% del premio; 
  • rendere effettiva la portabilità dei mutui stabilendo i criteri per la restituzione di quota parte del premio versato, incluse le provvigioni, creando le condizioni per una riduzione del costo di estinzione del mutuo stesso.

Il regolamento prevede, nell’ambito della disciplina del conflitto d’interessi, il divieto di assumere contemporaneamente, direttamente o indirettamente, la qualifica di beneficiario/vincolatario delle prestazioni e di intermediario del contratto:

  • sul piano della trasparenza, la Nota Informativa dei contratti di assicurazione relativi a mutui e finanziamenti in genere, deve riportare tutti i costi a carico del consumatore, con l’indicazione del livello medio delle provvigioni percepite dall’intermediario; i costi e le provvigioni effettivamente pagate dal consumatore vengono riportate nel documento di polizza;
  • sul piano operativo il regolamento facilita la portabilità dei mutui consentendo agli intermediari di trattenere, in caso di trasferimento del mutuo, solo l’importo relativo alle spese amministrative effettivamente sostenute a condizione che siano state indicate nei documenti contrattuali e che non costituiscano, nei fatti, un ostacolo alla portabilità stessa.

Regolamento ISVAP n. 35

 

Comments on this entry are closed.